Che c’azzecca Obama con la pace?

Il premio Nobel per la pace a Obama. Non è una boutade. No, è cronaca di poco fa (le 14:33 ora italiana). Per quanto possa rispettare il presidente degli Stati Uniti d’America non avevo mai visto dare un premio per qualcosa che non è ancora stato fatto, per delle promesse. Oltretutto di un personaggio politico. “Raramente qualcuno ha dato come lui speranza per un futuro migliore”, questa la singolare motivazione del prestigioso riconoscimento. Beh, a questo punto possiamo concorrere tutti a ricevere il Nobel. Pensate a quello per la medicina dato a qualcuno che promette di sconfiggere il cancro. Bellissimo. Diamogli il Nobel! Ripeto, non ho niente contro Obama che per molti aspetti considero un buon presidente. Ma non mi pare che da quando si è insediato abbia, per fare un esempio, ritirato le truppe dall’Irak o dall’Afghanistan. Ah, scusate, un collega mi ha ricordato che quella in realtà è una missione di pace. Allora come non detto. Giusto dare il premio a Obama. Chapeau!

Matteo Billi