In ricordo di Pino Colombi

Pino allenatore dei "Giornalisti per Francesco"

Tre anni fa di questi giorni – il 14 settembre – all’improvviso se n’è andato l’amico e collega Pino Colombi. Un altro vuoto nella nostra vita di cronisti sportivi (e non solo) dopo quello lasciato da Francesco Saponara e prima di quello che avrebbe provocato anche la scomparsa di Marco Federici.

Pino e Marco non posso non ricordarli in campo, insieme a tanti altri colleghi, ai Memorial dedicati a Francesco – cui si riferiscono le foto che pubblico in questo post -, così come resteranno sempre nei ricordi le partite del Parma cui abbiamo assistito dalla tribuna stampa del Tardini.

Con Pino inoltre mi ha legato una bella amicizia e una collaborazione professionale sulle pagine dell’Informazione di Parma e in televisione.

Per questo mi ha fatto molto piacere oggi ricevere da Gianluca Guagnini, nipote di Pino, una mail per avvisarmi che sul sito pinocolombi.it è stata pubblicata una “chicca” radiofonica per ricordarlo. Si tratta di un estratto della radiocronaca di Parma-Lecce del 6 gennaio 1991 della stagione 1990-91, la prima in serie A nella storia dei gialloblù, gara valida per la 15ª giornata di andata (il campionato era a 18 squadre).

Quella sfida con i pugliesi finì 0-0 ma al termine del campionato il Parma arrivò sesto, qualificandosi per la Coppa Uefa. Sulla panchina c’era Nevio Scala.

E allora speriamo che questa ricorrenza possa essere anche di buon auspicio per il nuovo Parma Calcio 1913 chiamato a risalire al più presto dalla serie D. E che il 13 settembre al Tardini possa arrivare la seconda vittoria in campionato con una dedicata speciale per Pino che il Parma lo ha avuto sempre nel cuore.

Pino Colombi e Andrea Gavazzoli
Matteo Billi