Collecchio, apre la Casa della Salute: tutto perfetto. O quasi…

Il Polo socio sanitario di via Berlinguer n. 2 diventa la Casa della Salute di Collecchio. Bene.

Nei locali del piano terra trova collocazione la medicina di gruppo, costituita da tutti gli otto medici di famiglia convenzionati con l’Ausl presenti nel Comune di Collecchio: Giovanni Barazzoni, Fernanda Bastiani, Marcello Bergonzani, Fabrizio Peri, Roberto Salsi, Emilio Sani, Cristina Savi, Maurizio Stefanini. Assistono nel complesso più di 12mila persone. Ottimo.

Questi i principi organizzativi delle Case della Salute: facilità di accesso alle cure (tempestività della risposta, facilità di comunicazione con i professionisti, ecc.); coinvolgimento del paziente nelle scelte e nella gestione delle cure; coordinamento delle cure (tra i diversi professionisti); continuità dell’assistenza (tra differenti livelli organizzativi). Perfetto.

La medicina di gruppo è attiva dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20. Ideale.

Peccato però che per prendere appuntamento con il proprio medico di base o anche solo per chiedere una ricetta ci sia soltanto una persona. Che risponde al telefono (quasi sempre occupato o staccato), prepara le ricette, gestisce gli appuntamenti. Una segretaria per 12mila (potenziali) pazienti è poco. Decisamente.

[qui il comunicato stampa e le foto dell’inaugurazione]

Aggiornamento del 26 febbraio: la settimana scorsa, venerdì, dopo vari tentativi (qualche volta linea occupata, qualche volta numero occupato, qualche volta resti in attesa e poi cade la linea) sono riuscito a prendere l’appuntamento con il mio medico di base. Ma anche in questo caso sorge un problema. Non è possibile fissare un orario preciso (a meno che tu non sia il primo in assoluto) perché – ovviamente – non è possibile sapere se la visita dura 5, 10, 20, 40 minuti. Quindi ti viene assegnato un numero (nel mio caso il 13) e ti viene dato un orario di massimo (nel mio caso “intorno alle 10”). Non è chiaro se la prenotazione mi dà la precedenza nel caso arrivassi che hanno già fatto 15 numeri. Vi saprò dire.

Aggiornamento del 28 febbraio: stamani mi sono presentato alle 9,45 e alle 10,20 ero fuori. Quindi attesa più che accettabile. Quando si arriva però non si capisce se si deve riprendere il numero per l’accettazione oppure ci si può sedere subito in sala d’aspetto (io ho optato per questa soluzione dopo aver carpito notizie qua e là però mancano indicazioni precise al riguardo). Anche la privacy (non nel mio caso) è un optional. Insufficiente il parcheggio per le auto considerando che la maggior parte delle persone sono anziane o con difficoltà motorie e mamme con carrozzine.

Matteo Billi

Commenti 1

Commenti chiusi.